STRESSSSSSS

antistress

Più che anti stress sarebbe più giusto dire “viaggio verso lo stato di quiete”, troppo lungo ma più corretto. Che differenza c’è? Quando siamo stressati “non abbiamo qualcosa” bensi “ci manca qualcosa”, un po’ come quando “ho freddo” che in realtà “mi manca calore” oppure “sono al buio” che in realtà “ci manca la luce”

Ora, quando ho freddo non mi devo tirare via il freddo di dosso ma devo andare verso una fonte di calore, o mettermi qualcosa addosso per produrre calore… di conseguenza va via il freddo..

Quando sono stressato, non fare “qualcosa” per eliminarlo, altrimenti lo alimento. Al contrario devo avvicinarmi ad una “comfort zone”, una situazione di quiete e cercarmi uno stato equanime. In pratica, devo “cercarmi un’isola tranquilla” con pochi stimoli visivi, auditivi, sensoriali, e soprattutto, in questa vacanza mentale, devo lasciare a casa “i pensieri” e la mia vocina interiore (quella che parla nella mia testa in continuazione) o, comunque, pilotarla a mio vantaggio.

Cos’è lo stress?

Risposta del dizionario: “lo stress è la reazione dell’individuo di fronte alle difficoltà ed alle sue incapacità nei confronti di ciò che la vita gli richiede”. Con lo stress negativo (distress) fisicamente il nostro sistema endocrino rilascia 2 ormoni: Adrenalina e Cortisolo. Il primo determina un aumento del ritmo cardiaco, della pressione arteriosa, della glicemia e della sudorazione, il secondo inibisce la risposta infiammatoria e riduce l’attività immunitaria. Nulla di strano: lo stress serve a “salvarci la vita”. …o forse no! Il problema dei tempi moderni è che VIVIAMO COSTANTEMENTE SOTTO STRESS. Ci troviamo quindi ad alterare in normale ritmo circadiano di vagotonia e simpaticotonia (freno e acceleratore della nostra vita) Non possiamo viaggiare sempre col piede sull’acceleratore, rischiamo di bruciare il motore.

Esiste anche lo stress positivo (eustress) quando uno o più stimoli, anche di natura diversa, allenano la capacità di adattamento psicofisica individuale. L’eustress è una forma di energia utilizzata per poter più agevolmente raggiungere un obiettivo e l’individuo ha bisogno di questi stimoli ambientali che lo spingono ad adattarsi.

In ogni caso, il nostro sistema biologico non può permettersi di vivere sotto stress (eustress-distress) per tempi troppo prolungati.

Cosa produce stress?

Il nostro pilota automatico, l’inconscio, è stato programmato nell’evoluzione umana per difenderci da pericoli oggettivi che mettono a rischio la nostra esistenza, quali predatori, le altezze, i rumori forti, il buio, carenza di ossigeno/acqua/cibo. E fin qui tutto normale, il nostro corpo produce gli ormoni adatti a darci quell’energia e a farci mettere in atto quelle azioni proficue al fine da metterci in salvo con un sistema efficacissimo dell’istinto umano denominato “fight, flight or fright” (attacco, fuga o congelamento; la traduzione non è letteraria ma di concetto)

Purtroppo però, il vivere moderno inserisce “bug” nel nostro “sistema operativo” nei primi anni di vita: la nostra biologia non è stata programmata nei millenni per vivere in questo tipo di società ed il nostro vivere è diventato un quotidiano stress ed un continuo ammalarsi. Detta in parole povere, popolazioni come gli aborigeni australiani, sono più in salute e meno stressati di noi…(anche se fa strano questo concetto) Cosa accade? Viviamo costantemente nell’ansia del futuro,  pensando a ciò che dobbiamo fare ed ai problemi da affrontare, spesso anche futili. Inoltre viviamo quasi tutti con strane sensazioni di colpa (verso noi stessi o verso altri) provenienti da situazioni del passato che condizionano la nostra mente e le nostre azioni creandoci non pochi stress.

In pratica, FUTURO E PASSATO SONO LE NOSTRE FONTI DI STRESS… dobbiamo imparare a focalizzarci sul “QUI & ORA”, cioè vivere il PRESENTE.

Lo stress va eliminiato!

Lo stress è già dimostrato essere la causa di enormi problemi di salute, ce lo dice la PNEI(psico-testaneuro-endocrino-immunologia), e lo studio delle 5 leggi Biologiche lo mette in cima alle cause di tutte le malattie, anche quelle “più brutte” (la Nuova Medicina, che in realtà non parla di “malattia” come di un “male da sconfiggere” ma di processo adattivo atto alla risoluzione di un conflitto interiore che dobbiamo assecondare).

Durante la giornata in teoria dovremmo vivere la maggior parte del tempo con pochi pensieri, lasciar “lavorare” il nostro sistema nervoso autonomo, invece lo ostacoliamo continuamente bloccando  o modificando i suoi processi (i nostri metabolismi).

Prima della malattia vera e propria, noi abbiamo dei DEVASTANTI sintomi, che sono presenti in ogni momento della nostra giornata e li puoi identificare quando sei nervoso, quando sei ansioso, quando ti “sfugge” la memoria, quando sei in quei momenti che “sei carico di cose da fare e non sai da dove iniziare”, quando il tuo intestino funziona male, quando non “vai al bagno” o ci vai troppo spesso, quando hai fame anche dopo aver mangiato, quando non riesci a dormire,quando ti rilassi ma sei sempre agitato, quando la confusione mentale ti assale e fai fatica a ricordarti dove hai messo le chiavi della macchina che stai tenendo in mano, ecc…

Lo stress è misurabile  lo possiamo gestire! Lo stress modifica la frequenza delle onde cerebrali* e queste modificano la “coerenza cardiaca”, che è la coerenza che si misura nella frequenza del battito cardiaco. Il cuore che non è eu-ritmico, genera problemi cardiocircolatori (in effetti oltre il 50% dei casi di morte in occidente sono dovute a problemi cardiaci). L’euritmia cardiaca si può creare.

COSA FACCIO?

binauraliLavoro sul ritmo e sulla frequenza delle onde cerebrali con tecniche di ascolto sottili, aiutato dallatua respirazione e dalla legge di risonanza che ci collega a determinate onde Alfa/Theta sviluppate da toni binaurali. Il tutto monitorato da un bio-feed-Back computerizzato. Mi aiuto con tecniche di Programmazione Neuro-Linguistiche per “pilotare” i pensieri fino al raggiungimento della “quiete” mentale.

Ciò che andiamo a produrre ha effetti benefici nel corpo di lunga durata. Una specie di azione del tipo “vuotare il vaso troppo pieno” mentre si insegna a non riempirlo più!

In pratica, oltre a prevenire patologie anche gravi, andiamo a liberarci da tutte quelle situazioniche ci limitavano; eliminare le zavorre per muoversi più liberamente.

binaurali2

*Frequenze delle onde cerebrali e stati mentali
Le frequenze sono misurate attraverso la velocità di attività elettrica dei neuroni, sono misurate in cicli per secondo. Un ciclo al secondo equivale ad un Hertz (Hz)

Frequenze BASSE
Delta
(0.5-3.0 o 0-4Hz). Si incontra principalmente durante il sonno profondo; alti livelli durante la binaurali1veglia possono indicare lesioni.
Theta
(3-7 or 4-8Hz). Normalmente presenti prima del sonno o del risvegli, sono importanti per il consolidarsi della memoria. sono presenti nell’immaginazione visiva e creativa.
Frequenze MEDIE
Alfa
(8-11 or 8-12Hz). Tranquillità mentale, attenzione rilassata, attorno ai 10hz negli adulti.
SMR/LoBeta (12-15 or 12-16Hz). Tranquillità fisica, sensibilita’ al corpo, tono muscolare generalmente basso.
Frequenze ALTE
Beta
(15-18 or 16-20Hz). Elaborazione cognitiva attenta ai dettagli, uso del linguaggio, pensieri logici-razionali.
Beta2
(19-22 or 20-24Hz). Alto coinvolgimento nelle attivita’, curioso, molto attento.
Hibeta
(23-38 Hz). Iper-vigilanza, ansia spesso collegato a ptsd (disturbo da stress post traumatico).
Gamma
(38-40Hz). E’ una frequenza presente in tutto il cervello che integra il lavoro di molte aree cerebrali.

E NON FINISCE QUI: CREA LA VITA CHE DESIDERI VIVERE!

Secondo gli studi di Fisica Quantistica si ipotizza che le realtà materiale è solo una minima parte del “tutto”. In pratica l’universo sarebbe una fantastica onda dalla quale si sviluppano e si diramano infinite frequenza che vanno da 0,1 a 53 gigaHeartz (in base alla velocità) entro cui è presente tutto: le stelle, i pianeti, le galassie, e (più in piccolo) il cielo, il mare, la terra, la natura, la tua casa, il tuo smartphone… ma anche tu stesso sei formato da onde d’energia…Tutto è frequenza! Materia e Energia sono parti della stessa onda,anche il colore ed il calore, ED ANCHE LE EMOZIONI ED I PENSIERI!

Ora, se noi prendiamo questo concetto come un postulato e lo uniamo al principio della legge di risonanza e concediamo l’ipotesi della veridicità della legge d’attrazione, teorizziamo il risultato che “sviluppando frequenze mentali positive attraiamo cose positive e viceversa”… In pratica, “aiutati che Dio ti aiuta”

PER MODIFICARE CIO’ CHE OTTIENI BISOGNA MODIFICARE I TUOI PENSIERI CHE VENGONO A LORO VOLTA PRODOTTI DAL TUO MODO DI PENSARE IL QUALE NON E’ MEGLIO- O – PEGGIO DEL MODO DI PENSARE DEGLI ALTRI, MA A SECONDA DEI RISULTATI CHE VUOI OTTENERE E’ “PIU’ UTILE” O “MENO UTILE”. IL TUO MODO DI PENSARE E’ STATO MESSO A PUNTO NEGLI ANNI DALLE CREDENZE CHE HAI SVILUPPATO IN MERITO ALLA VISIONE CHE HAI DEL MONDO E DEGLI EVENTI. QUALCHE VOLTA PER ESPERIENZA PERSONALE ALTRE VOLTE PER CAUSE ESTERNE (ESEMPIO: LA RELIGIONE D’APPARTENENZA E’ DATA DALL’AMBIENTE IN CUI SEI NATO E CRESCIUTO). NEL MOMENTO IN CUI TI TROVI A VIVERE COSTANTEMENTE SITUAZIONE CHE NON VUOI VIVERE E VORRESTI CAMBIARE, DEVI INTERVENIRE ALLA RADICE DEI TUOI MECCANISMI MENTALI: SULLE CREDENZE. PER FAR CIO’ ESISTONO INNUMEREVOLI TECNICHE, QUELLA CHE HO MESSO A PUNTO IO (RICONNESSIONE QUANTICA EVOLUTIVA) E’ DI FATTO LA PIù ADATTA ALLE MIO MODO DI AGIRE CHE SEGUONO PER L’APPUNTO LE MIE CREDENZE (ANCHE L’OPERATORE HA DELLE CREDENZE!!) E FUNZIONA MERAVIGLIOSAMENTE.

(ovviamente prendi questa cosa come “punto di partenza” di un tema vastissimo, 110 anni di ricerche scientifiche dei migliori scienziati al mondo (compreso Einstein) non si sintetizzano in 4 righe.)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *